CARPIGNANO INSIEME



EFFICIENTAMENTO ENERGETICO PALAZZO MUNICIPALE

L'Amministrazione Comunale, nell'ottica della politica ecosostenibile per il risparmio energetico e la salvaguardia dell'ambiente che sta perseguendo dal suo insediamento, ha deciso di partecipare al Bando della Regione Piemonte a valere sull'Obiettivo Tematico IV - Energia sostenibile e qualità della vita - per l'efficienza energetica e fonti rinnovabili con riferimento a interventi di riduzione dei consumi energetici e l'utilizzo di fonti rinnovabili sull'edificio del palazzo municipale, di proprietà comunale.
Il bando prevede un contributo fino all'80% del costo dell'intero progetto, oneri di progettazione compresi.
Il progetto è suddiviso in 3 sezioni:
• Progetto dell’Impianto Fotovoltaico
• Progetto di rifacimento della Centrale Termica
• Sostituzione dei tubi al neon e delle lampade a incandescenza e adeguamento dell'impianto elettrico
e prevede l’installazione di un Impianto fotovoltaico sulla copertura del Palazzo Municipale, il rifacimento della Centrale Termica ricorrendo all’utilizzo di sistemi di generazione ibrida che integrino quindi la produzione dell’impianto fotovoltaico e la sostituzione di tutti i tubi e le lampade al neon e ad incandescenza con altre a LED.

Impianto fotovoltaico

Si prevede un impianto della potenza di picco di 29,70 KWp che opererà in parallelo alla rete del distributore di bassa tensione ed è un’installazione di tipo” Impianti semi-integrati negli edifici”, con pannelli paralleli alla falda esposta a est e sud-est.
Il tipo di contratto richiesto è quello dello “scambio sul posto”.
La tariffa per l’energia immessa in rete è stimata in circa 0,070 euro/KWh.
Sull’autoconsumo il risparmio stimato è di circa 0,25 euro/KWh.

Riqualificazione della centrale termica

La centrale termica si trova al piano seminterrato (rispetto al cortile del Palazzo Municipale), con accesso dal cortile stesso; appare in un stato vetusto di conservazione considerati gli oltre trenta anni di vita (anno 1986).
La vecchia caldaia verrà sostituita con una a sistema ibrido con diverse modalità di funzionamento: sola caldaia, sola pompa di calore o entrambe contemporaneamente. Quest’ultima modalità caratterizza il vero funzionamento ibrido del sistema in quanto l’acqua viene preriscaldata dalla pompa di calore e immessa in caldaia per effettuare solamente il restante salto termico.
Si tratta di caldaia in alluminio a quattro stelle di rendimento (Direttiva Rendimenti 92/42/Cee).

Sostituzione delle lampade al neon con altre a led

Tutte le lampade al neon e ad incandescenza, attualmente usate nel palazzo municipale 1° Piano, sala consiglio e ingresso Vigili , saranno sostituite con altre a LED.
La tecnologia a Led sta avendo un’enorme diffusione nel settore dell’illuminazione, sia da interni che per esterni, soprattutto in virtù di un notevole risparmio energetico ed un’efficienza che non ha eguali.
Tra i vari modelli di componenti a Led che hanno preso il sopravvento in commercio troviamo senza dubbio anche i Tubi a Led T8, che rappresentano una soluzione nettamente migliore in confronto ai classici tubi fluorescenti. I Tubi a Led garantiscono un rendimento elevato e costante nel tempo, con una durata nemmeno paragonabile ai vecchi tubi fluorescenti. Si possono applicare in modo sicuro e rapido, con un risparmio energetico che riesce a toccare anche il 70% rispetto ai vecchi tubi tradizionali oltre a garantire una resa luminosa maggiore. Rispetto ai vecchi tubi fluorescenti tradizionali, garantiscono una durata cinque volte maggiore, fino a 40 mila ore ed un fascio luminoso molto più ampio ed omogeneo, senza alcun tipo di sfarfallio.

Adeguamento dell'impianto elettrico

La fornitura dell’impianto elettrico andrà portata a 30 KW in modo da poter alimentare le pompe di calore del sistema ibrido anche in assenza di calore. Andrà rivisto il quadro sottocontatore per inserire una nuova protezione generale e una protezione dedicata per la linea alla centrale termica.

Quadro economico di spesa

A) LAVORI
Impianto Fotovoltaico € 58.000,00
Riqualificazione Centrale Termica € 55.480,00
Sostituzione lampade e tubi tradizionali con altri al LED € 3.300,00
Oneri per la sicurezza (Ponteggio, Linea vita provvisoria e parapetti) € 5.500,00
Esecuzione linea vita definitiva senza cavo per vincolo paesaggistico € 4.000,00
---------------------
TOTALE IMPORTO A BASE D'ASTA € 126.280,00
B) SOMME A DISPOSIZIONE
Iva 10% su importo a base d'asta € 12.628,00
Spese tecniche per Progettazione Definitiva, e Redazione documentazione tecnica per presentazione istanza € 7.500,00
Spese Tecniche per Progetto Esecutivo, Direzione Lavori, Contabilità e CRE € 7.800,00
Spese Tecniche per Redazione Piano di Coordinamento Sicurezza in fase di progetto e di esecuzione € 2.500,00
Spese Tecniche per Valutazione di vulnerabilità sismica € 6.500,00
Rilievi e diagnostica strutturale (Sondaggi) ai fini valutazione rischio sismico € 6.000,00
Oneri di cassa previdenza su Spese tecniche (€ 24.300,00) = 4% € 972,00
Iva 22% su Spese Tecniche + Cassa previdenza ( su € 25.272,00) € 5.559,84
Imprevisti sui lavori € 2.139,68
Incentivo per il R.U.P. = 1,6% su importo lavori a base d’asta € 2.020,48
Spese pubblicità e gara € 100,00
-------------------
Totale somme a disposizione € 53.720,00
TOTALE COMPLESSIVO € 180.000,00

La vita media dell'impianto è prevista in circa 30 anni e il break-even (tempo di ritorno dell'intervento, cioè il momento in cui i risparmi prodotti copriranno il costo dell'investimento) è di 18 anni.
L'intervento sarà effettuato se il progetto sarà ammesso al finanziamento regionale.

Condividi