CARPIGNANO INSIEME



RACCOLTA DOMICILIARE RIFIUTI: NUOVI SERVIZI
11/3/2017

Due i nuovi servizi introdotti dal Consorzio Medio Novarese in occasione del nuovo Piano Industriale della partecipata "Medionovarese Ambiente".
Il primo è la raccolta toner per utenze non domestiche, che avverrà 2 volte l'anno.
Dal 1 marzo è inoltre possibile richiedere l'attivazione del servizio di ritiro del verde domestico porta a porta. Il servizio sarà disponibile tutto l'anno (una volta la settimana da aprile a novembre; 2 volte al mese da dicembre a marzo) e si può ottenere telefonando al numero 0322/211015.
Verranno raccolte ramaglie, foglie, sfalci d'erba, potature di alberi e siepi, residui vegetali da pulizia dell'orto, piante senza terra, segatura non trattata.
Costi:
acquisto cassonetto da 240 litri nel quale depositare il verde 89,18 euro (una tantum)
costo del servizio (come da calendario distribuito) 62,03 euro.
Condividi

NUOVO SERVIZIO MENSA
24/9/2016

Tante le novità che riguarderanno il servizio mensa delle scuole di Carpignano Sesia a partire da questo anno scolastico.
Primo fra tutti il costo del pasto che è stato notevolmente abbassato, passando dai 5,35 € degli anni precedenti agli attuali 4,30 €. Si tratta di una riduzione voluta fortemente dall’Amministrazione che, rendendosi conto di quanto la spesa per la mensa dei figli incida sul budget famigliare, soprattutto in questi tempi, ha indicato nel capitolato una base d’asta molto più bassa della precedente.
Questi i nuovi costi del buono pasto della mensa scolastica, deliberati dalla Giunta Comunale in data 29.08.2016, a confronto con i costi applicati fino allo scorso anno scolastico:
Euro 4.30 (precedentemente Euro 5.35)
Euro 4.10 per ISEE intermedi (precedentemente Euro 4.50)
Euro 3.80 per ISEE più bassi (precedentemente Euro 4.00)
Un’altra importante novità riguarderà la preparazione dei pasti. Finora il pranzo dei nostri bambini veniva preparato in un centro cottura che si trova a Valenza e poi trasportato verso le scuole su furgoncini. Da questo anno scolastico, invece, funzionerà il centro cottura realizzato nella cucina della nostra Scuola dell’Infanzia, che permetterà anche ai bambini della Scuola Primaria di godere di pasti cucinati quasi sul momento; gli alunni della Scuola dell’Infanzia, infatti, hanno sempre avuto una cuoca che cucinava sul posto.
I cambiamenti, però, riguardano anche il sistema di pagamento dei pasti, poiché dal 13 settembre 2016 le famiglie dovranno acquistare dei buoni cartacei che saranno consegnati giornalmente dai bambini agli addetti alla raccolta delle presenze in mensa. Questa scelta si è resa necessaria per il fatto che il sistema usato negli anni precedenti, il quale prevedeva una specie di carta ricaricabile, ha causato non pochi problemi alle famiglie (difficoltà di conoscere il proprio credito/debito, malfunzionamento della rete, ritardi nella ricarica…) e impediva, quasi, di tenere sotto controllo la propria situazione, addivenendo ad una situazione debitoria complessiva nei confronti della ditta che raggiunge i 16.000 euro.
La ditta che si è aggiudicata l’appalto, la JD Service di Bergamo, ha inoltre in serbo molte sorprese per gli utenti: dalle borse termiche da utilizzare in caso di gita scolastica, al distributore dell’acqua nel refettorio, a varie iniziative di educazione alimentare, tutte cose da realizzare nell’ottica della lotta allo spreco e di un maggior rispetto dell’ambiente. Anche per questo motivo la nostra Amministrazione e i dirigenti della ditta hanno preso contatto con la Parrocchia di Carpignano, per cercare di indirizzare verso la Caritas locale i pasti che giornalmente non saranno consumati e che potranno costituire un valido aiuto per le famiglie con difficoltà economiche.

Condividi

LA RACCOLTA DIFFERENZIATA: un'opportunità per tutti
21/9/2016

Interessantissima serata sulla raccolta differenziata, a cura del Consorzio Gestione Rifiuti Medio Novarese, che gestisce tutta la problematica rifiuti di un ampio bacino che va da Carpignano all'Alto Vergante.
L'ing. Zanone ha affrontato molti temi: come migliorare la raccolta differenziata, i legami tra la differenziata e le nostre tasse, il principio "chi inquina, paga", come risparmiare grazie ai rifiuti, la necessità di ridurre il rifiuto ed incrementare il riciclo...e ancora come fare la raccolta e differenziare in maniera efficace nelle nostre case.

Presentiamo le slides della serata, con una sintesi (sia pure incompleta) dell'incontro.

Condividi

ULTIMATA... E INAUGURATA LA SCUOLA DELL'INFANZIA
10/9/2016

Finalmente la scuola dell'Infanzia, ampliata e rimodernata, è ultimata. Il 12 settembre 2016, vigilia di S. Croce, è stato l'atteso giorno dell'inaugurazione, alla presenza del Sindaco Giuseppe Maio, del Presidente della Provincia, dell'Assessore Regionale Augusto Ferrari, dei Sindaci dei paesi vicini, di molte autorità locali, del Dirigente Scolastico Riccardo Marola, del parroco don Italo Zoppis e di numerose famiglie con i bambini, alla cui crescita sana e positiva è dedicato l'edificio.
Il dirigente scolastico, in linea con l'Amministrazione, ha anche ipotizzato la possibilità di creare la cosiddetta "sezione primavera", riservata ai bambini con età compresa tra i 2 e i 3 anni, data l'ampiezza dell'edificio e la crescente necessità delle famiglie. Si tratterebbe di un servizio unico nei nostri paesi, per il quale il Ministero contibuirebbe in maniera significativa a varie necessità.
La cerimonia è proseguita con il saluto dei rappresentanti provinciali e regionali, che si sono complimentanti con il Sindaco perché "E' cosa rara, di questi tempi, poter tagliare il nastro di inaugurazione ad un edificio pubblico". L'evento si è concluso con un momento di festa a cui hanno partecipato molti insegnanti della scuola e i volontari del gruppo "Nonni vigili", che collaborano da alcuni anni con le forze dell'ordine per il servizio di accompagnamento dei ragazzi all'entrata e all'uscita da scuola.
L'opera è stata resa possibile da un finanziamento regionale dedicato all'edilizia scolastica integrato da mezzi propri del Comune.
Appalto aggiudicato per 709.000,00 euro.
Costi tecnici (finanziati in aggiunta al costo base) 89.000,00 euro.
Extra resisi necessari a causa di incoerenze riscontrate nel progetto originario (redatto nel 2013) 70.000,00 euro
Totale 868.000,00 euro.
Con questi mezzi (senza dover ricorrere ad altre fonti o spese ulteriori) è stato possibile dotare le nostre scuole di un centro cottura ove verranno confezionati i pasti per i nostri ragazzi in età scolare. Grazie ad un oculato bando il centro cottura sarà dotato, gratuitamente, di una cucina e di tutte le attrezzature all'uopo necessarie, a cura della ditta aggiudicatrice del servizio di refezione.
Condividi

PULIZIA CAVALCAVIA
23/6/2016

Ordinanza contingibile ed urgente per pulizia e manutenzione dei terreni e delle aree di pertinanza delle strade comunali in prossimità dei cavalcavia sull'autostrada A"& in località Camponi, Griscia, Termo, Boscarello-San Rocco.

Il testo dell'ordinanza

Condividi

FESTA NEL BOSCO
12/6/2016




Domenica 12 giugno l'Amministrazione Comunale, con il patrocinio dell'ATL, ha organizzato una giornata dedicata alla valorizzazione del nostro territorio, attraverso la "pulizia dei boschi" del Sesia e della Scimbla e la promozione dei prodotti agricoli locali.
La proposta è stata particolarmente caldeggiata dal consigliere Cristian Massara, che si è anche attivato per l'allestimento degli stand espositivi per la vendita dei prodotti durante la manifestazione; anche alcuni ristoratori hanno dato il loro contributo, con la preparazione di un primo piatto per tutti coloro che sono intervenuti.
Il Comitato DnT era presente con una postazione per la raccolta di ulteriori quote del progetto Terramiamo e delle firme per i referendum sociali sull'ambiente, per ribadire quanto sia importante credere nella salvaguardia della peculiarità del nostro territorio e rilanciare la campagna tesseramento.
E' stata per tutti una giornata particolare perchè, oltre alla riscoperta dei nostri splendidi boschi, ricchi di acque e vegetazione rigogliosa, si è instaurato tra i presenti un clima festoso di condivisione.
All'iniziativa hanno aderito numerosi carpignanesi con le loro famiglie: anche se la prima mattinata non faceva molto sperare, nel corso della giornata il clima è migliorato e per tutto il giorno sono giunte nuove persone, tanto che il parco della Scimbla era interamente animato da capannelli di gente.
I nostri bambini e ragazzi sono stati i protagonisti della giornata; hanno raccolto in mattinata i rifiuti dal riparo e dai boschi del Sesia, nel pomeriggio hanno partecipato a numerosi giochi, coordinati da Cristina, Grazia e Elisa, con un impegno e un coinvolgimento straordinari: divisi in tre squadre hanno dato vita a gare di tiro alla fune, palla prigioniera, lancio del cerchio; tutti hanno dimostrato di saper affrontare con tenacia e serietà il gioco, che è un momento formativo importante per lo sviluppo dei ragazzi, nel rispetto delle regole e dei compagni.
Ma anche gli adulti hanno contribuito a rendere questa giornata speciale: Ezio Stefanoli, nel piccolo emiciclo davanti alla fontana, ha ricordato l'origine del termine "Scimbla", di quanto sia ricco il nostro terrirtorio di fontanili e risorgive e ha tracciato una breve storia di come queste nostre zone, un tempo paludose, siano state bonificate e votate all'agricoltura.
Ermanno, il nostro fine dicitore, sempre davanti alla fontana della Scimbla, quasi a ricordare come gli antichi Celti prediligessero le fonti per i loro riti, ha letto alcune poesie in dialetto di Ettore Piazza e di Gozzi Giuseppe, sugli alberi e sul fiume, concludendo con alcune sue liriche sulla natura. Ci siamo ritrovati tutti davanti a questa fontana, che per noi è un simbolo forte di identità, ad ascoltare questi due carpignanesi che, animati dall'amore per i nostri luoghi, hanno saputo restituirci un senso di appartenenza e di orgoglio per la nostra terra.
Ritornare a far rivivere questi luoghi, che un tempo erano mete usuali nei lunghi pomeriggi d'estate, ci ha restituito un pezzo di giovinezza, ha stimolato un desiderio di riappropriarci di questi spazi per sentirli di nuovo nostri: pensiamo che iniziative come questa debbano diventare appuntamenti irrinunciabili di riscoperta e partecipazione.

                                                                                                                        Teresa Mossotti

Condividi

TUTELA DELL'AMBIENTE
27/2/2016


CORSI DI LINGUE PER TUTTI
6/1/2016


FINALMENTE RIMOSSO L'AMIANTO ALL'ASILO
28/12/2015














Con la realizzazione dei lavori relativi al progetto "6000 campanili" finalmente termina una lunghissima querelle iniziata nel 2010 nei confronti della precedente amministrazione con la presentazione di una mozione della minoranza (bocciata dall'allora maggioranza) per la sostituzione del tetto in eternit della scuola materna.
Il dibattito era nato dalla preoccupazione dei genitori dei bambini dell’asilo ed aveva coinvolto giornali e televisioni locali, ottenendo all'epoca solo risposte parziali.
Chi volesse ripercorrere l'intera vicenda qui può ritrovare tutti i documenti.
La cosa importante è che siano state rimosse le minacce per la salute dei bambini.

Condividi

PAESE PULITO: I POSACENERE
28/12/2015


In vari angoli del paese sono stati installati 24 posacenere.
Speriamo che questo serva ad evitare i fastidiosi coriandoli di mozziconi che imbrattano le nostre strade.

PER UN PAESE PULITO: NON SPORCARE!!
Usa i cestini e i posacenere! E' un segno di civiltà!

POSATI I CESTINI PER LE DEIEZIONI CANINE
11/10/2015

Ricordate la vicenda dei cartelli pubblicitari lungo i marciapiedi del paese (quella che avevamo chiamato "pubblicità e Pubblicittà")?
La precedente amministrazione aveva concesso alla "Pubblicittà spa" l'autorizzazione a installare cartelli pubblicitari lungo i marciapiedi del paese. In cambio l'azienda avrebbe dovuto fornire alcuni elementi di arredo urbano, in primis dei cestini per le deiezioni canine. Peccato che nessuno abbia preteso che adempiessero alla contropartita.
La nuova amministrazione ha preteso, non senza fatica, che venisse onorato l'impegno. Ecco che finalmente sono stati installati i cestini (modello "Luisito") che dovranno contribuire (facendo appello alla civiltà dei padroni dei cani) a mantenere il paese più pulito evitando spiacevoli sorprese ai pedoni.

INCONTRO RELATIVO ALL'AFFLUSSO DEI CITTADINI STRANIERI
30/7/2015

La sera del 30 luglio 2015 alle ore 21.30 in Sala Consiliare si è svolto un incontro relativo all'afflusso di cittadini stranieri a causa dei continui sbarchi in Italia. A seguito della convocazione del Sindaco Giuseppe Maio in Prefettura per chiedere al Comune di Carpignano un'eventuale disponibilità ad accogliere profughi (circa una decina, al momento) giunti in abbondanza nella nostra Regione, il Primo Cittadino e gli amministratori comunali hanno ritenuto fondamentale rendere partecipe la popolazione di quanto è stato discusso in tale incontro.
In apertura Maio ha specificato che la serata è stata organizzata allo scopo di chiarire ai cittadini la posizione del Comune riguardo al problema dei profughi, in nome della trasparenza nel rapporto tra amministratori e cittadinanza, criterio che tale giunta ha perseguito sin dall'inizio della campagna elettorale.
Il Sindaco ha spiegato che, alla richiesta di eventuali locali disponibili all'accoglienza, gli amministratori comunali hanno voluto agire in nome del buon senso e del realismo. Carpignano non possiede edifici adatti ad ospitare i profughi - anche l' ex complesso scolastico di via Badini, un anno fa circa prospettato come ipotetica sede di una caserma dei Carabinieri, allo stato attuale ospita il Centro Estivo delle scuole ed è destinato alla presenza di un centro anziani e di sedi di diverse associazioni del paese.Come noto si tratta di immobile non dotato di docce e con un impianto di riscaldamento centralizzato non utilizzabile.
Inoltre il Comune non è dotato delle risorse economiche per sostenere tale afflusso: il CISA 24, ente che collabora al sostegno delle persone in difficoltà del territorio, vanta di pochissimi fondi; pertanto gli amministratori carpignanesi preferiscono utilizzare le scarse risorse esistenti per potenziare strutture già presenti in paese, come l'ASL, e sopperire alle esigenze della comunità.
Potrebbero esserci delle cooperative intenzionate a fare proposte per l'accoglienza ad altri enti del paese, come le associazioni o la parrocchia, oppure a cittadini privati: essi potranno decidere liberamente ma il Comune, per mancanza di strutture e di mezzi adeguati, ha dato risposta negativa alla richiesta della prefettura circa l'ospitalità dei profughi.
La serata è proseguita con domande e osservazioni da parte del pubblico al fine di ottenere tutte le chiarificazioni necessarie da parte dell'Amministrazione Comunale. Infine, il Sindaco ha ribadito che la decisione presa è stata mossa dalla concretezza dei fatti, dalla situazione del Comune e, innanzitutto, dalla volontà di tutelare gli interessi dei Carpignanesi, obiettivo reso chiaro anche dalla convocazione della serata in cui si è voluta consultare la popolazione e renderla parte dell'operato dell'Amministrazione Comunale.

Condividi

SANTA MARTA 2015 ALLA SCIMBLA
29/7/2015

La sera del 29 luglio 2015 presso il Parco della Scimbla, splendido bosco sulle rive del fiume Sesia, si è tenuta la Grigliata sotto le stelle in occasione della Festa di Santa Marta, organizzata dal gruppo de " La Tòna dal Lotu", con la collaborazione degli Alpini, della Pro Loco e dell' AVIS. La Festa di Santa Marta è un'antica tradizione del paese: per decenni il 29 luglio generazioni di Carpignanesi, grandi e piccini, ognuno con la propria famiglia, amavano recarsi nel bosco della Scimbla in bicicletta per una cena campestre al fresco delle piante secolari e in compagnia dei propri compaesani. Negli anni, forse per l'afflusso di tante persone da luoghi diversi o per il modificarsi dello stile di vita, questa antica festa è andata sempre più perdendosi e, negli ultimi anni, si sentivano ormai quasi solo "over cinquanta" ricordare con nostalgia quella tradizionale e piacevole occasione di incontro e di condivisione. In contemporanea, anche lo splendore del Parco andava decadendo, sempre meno frequentato e curato dalle giovani generazioni. L'anno scorso, mossi dalla volontà i ritornare a salvaguardare lo spettacolare parco, gli amici de " La Tòna", sostenuti da tante associazioni di Carpignano, hanno ripreso a celebrare la festa, che, anche quest'anno, ha raccolto molto favore: circa duecento persone di ogni età, per la maggior parte del paese ma anche dei centri limitrofi, si sono ritrovate alla Scimbla per godere di un' ottima cena - antipasto, pasta al sugo e agnolotti burro e salvia, grigliata di carne e trippa, anguria e caffè, il tutto innaffiato da vino e birra in abbondanza - e a riassaporare la bellezza del proprio territorio e il piacere di stare in compagnia.

Condividi

PROBLEMA PROFUGHI: PARLIAMONE
24/7/2015







Condividi










SERATA CON LA POPOLAZIONE
30/4/2015

Un'iniziativa innovativa, mai vista a Carpignano; una serata nella quale l'amministrazione rende conto ai cittadini della propria opera, dei progetti e raccoglie suggerimenti.
Le slides della serata
Dettaglio lavori pubblici

Condividi

BILANCIO PREVISIONALE 2015: SOLO NUMERI?
7/2/2015

Ogni anno il Comune deve stendere il bilancio previsionale. E’ un momento molto importante, forse il più importante, quello che ha a che fare direttamente con le tasche dei cittadini. E’ il momento nel quale si impostano tutte le politiche , non solo economiche, del Comune. Insomma quello in cui si decide che cosa fare nell’anno e come sostenerne i costi.
Se è chiaro a tutti che ogni cosa che il Comune decide di fare o di non fare ha il suo costo, forse non è altrettanto chiaro a tutti che le scelte hanno dei vincoli, a volte anche pesanti.
Un’amministrazione entrante si trova a dover fare i conti con le scelte della precedente, scelte a volte per niente condivise, ma che si trova costretta a portare avanti per non creare danni peggiori ai cittadini. Allo stesso modo si trova ad ereditarne i costi che sono evidenziati nel bilancio; su alcuni di questi non è possibile incidere in alcun modo perchè presentano caratteri di rigidità. In poche parole si vorrebbero cambiare molte cose, ma non sempre è possibile farlo e bisogna onorare i contratti fino alla loro scadenza o portare a termine opere che, potendo scegliere, non si sarebbero mai fatte.
Ciononostante bisogna amministrare e dare la propria impostazione.
Consapevoli di queste cose, la nostra amministrazione si è subito preoccupata di esaminare profondamente il bilancio e di intervenire, laddove possibile subito, per razionalizzare, eliminare sprechi, introdurre criteri di equità, impostare le proprie politiche secondo quanto anticipato in campagna elettorale. Alcune cose si possono fare subito, per altre ci vuole più tempo, ma ci si può lavorare. Ci abbiamo messo tanto impegno e anche un po’ di fantasia. Naturalmente il concetto è che il bilancio deve quadrare, quindi se ci sono delle spese, queste devono essere coperte dalle entrate. Da anni (ed ogni anno sempre più) lo Stato sta riducendo i propri trasferimenti verso i Comuni, che si trovano ormai a poter contare solo sulle entrate derivanti dal contributo dei propri cittadini (imposte e tasse). Nel 2015 dovremo fare conto probabilmente su un ulteriore taglio dei trasferimenti statali di circa 40.000,00 e comunque dovremo garantire ai carpignanesi almeno gli stessi servizi di cui hanno goduto finora (fermo l’impegno di cercare di migliorarli).
Allora, nella nostra piccola “spending review” siamo partiti da tre principi:
1. Ridurre le tasse comunali, a parità di servizi:
2. Far pagare i servizi cosiddetti “a richiesta individuale” a chi li utilizza, senza penalizzare i meno abbienti (e questo ci sembra un principio di equità; non dimentichiamo che tutti i costi devono essere coperti e se faccio uno sconto su un determinato servizio è la collettività che si farà carico della quota di costo non pagata dal singolo);
3. Pagare i servizi richiesti dal Comune il giusto (quindi grande attenzione dal lato spesa).
Molto c’è ancora da fare, ma alcuni risultati, pur nel difficile panorama descritto, sono già arrivati; altri arriveranno in seguito ad alcune azioni di razionalizzazione poste in essere dal Comune e che daranno i loro risultati nei prossimi anni.
A breve verrà discusso dal Consiglio Comunale il bilancio previsionale 2015, al quale rimandiamo per tutti i dettagli.
Detto dei principi ispiratori vorremmo evidenziare alcune manovre, tenuto presente che, come già detto, si è dovuto pensare alla copertura laddove si è deciso di procedere ad una diminuizione delle tasse:
- Riduzione dell’aliquota della TASI sulla prima casa da 1,5 per mille a 1 per mille (riduzione del 33%); manovra che avrà effetti significativi sul bilancio di tutte le famiglie, perchè la TASI viene pagata sia dai proprietari di immobili che dagli affittuari (ognuno può capire di quanto sarà la riduzione, diminuendo di 1/3 quanto pagato lo scorso anno);
- Adeguamento della tariffa per l’utilizzo della palestra, ferma da molti anni, questo nell’ottica dei principi ispiratori di cui abbiamo parlato e tenuto presente che-ad oggi-con le tariffe previgenti si copriva circa il 40% dei costi vivi (luce, riscaldamento, custode, senza considerare eventuali interventi di manutenzione ordinaria);
- Adeguamento (fatte salve le agevolazioni per i redditi ISEE più bassi) del ticket della mensa scolastica al costo del servizio sostenuto dal Comune (pari ad euro 5,35); questo è un intervento che sarebbe stato necessario mettere in atto all’inizio dell’anno scolastico, ma che si è preferito posticipare il più possibile. Purtroppo l’appalto (che alcuni giudicano oneroso) è stato fatto dall’amministrazione precedente e scadrà solo nel 2016. L’incremento di 0,35 è comunque contenuto e comporta un maggior onere di euro 1,75 la settimana per i ragazzi che usufruiscano della mensa tutti i giorni.
Nel campo della razionalizzazione delle spese e della riduzione dei costi un ruolo determinante ha voluto giocarlo la Giunta (con il sindaco in primis) e l’amministrazione tutta rinunciando ai propri compensi (oltre 23.000,00 euro l’anno), rendendo così possibile (grazie a molte razionalizzazioni di costi e all’applicazione del principio di equità) un calo delle tasse comunali fin dal primo mandato. Naturalmente l’attività proseguirà anche nei prossimi esercizi…

Condividi

POZZI: A CHE PUNTO SIAMO? ENI ci riprova...Carpignano non cede! - Il filmato della serata
10/10/2014

SERATA DANZANTE DELLA CONFRATERNITA DEL CARNEVALE STORICO DI CARPIGNANO SESIA
4/10/2014

Sabato 4 ottobre 2014 presso la ex Scuola Elementare di via Badini si è svolta la " Serata Danzante" organizzata dalla Confraternita del Carnevale Storico di Carpignano Sesia "Zoccolone".
All'evento hanno partecipato circa 150 persone, tra Carpignanesi di ogni età e qualche Comitato di Carnevale valsesiano, che si sono dilettate ballando e cantando sulle note dell'orchestra " Il gatto e la volpe".
Momento culminante della serata è stata l'elezione delle nuove maschere carpignanesi per il Carnevale 2015: al concorso si sono candidati diversi ragazzi e fanciulle - la Confraternita Carpignanese si distingue dalle altre della Valsesia per essere composta quasi totalmente da giovani tra i venti e i trentacinque anni -, pronti a partecipare con ironia e voglia di divertirsi ai numerosi eventi del Carnevale Valsesiano. Dallo spoglio dei voti di tutti i presenti alla serata sono risultati vincitori Vincenzo Sartorio, che interpreterà Olivo Zuclòn per il secondo anno consecutivo, e Agnese Cuneo, che impersonerà Maria Menga detta Mariòt.
La serata si è conclusa con balli di gruppo e un buffet in compagnia per festeggiare le nuove maschere 2015 e l'attività della giovane Confraternita, che con impegno e passione continua a far rivivere l''antica tradizione del Carnevale carpignanese.

SERATA INFORMATIVA ANTITRUFFE
27/9/2014

Sabato 27 settembre alle 21.15 in Sala Consiliare è stata organizzata dal Comune di Carpignano Sesia in collaborazione con l'Arma dei Carabinieri - sezione di Fara Novarese una serata informativa contro truffe e rapine, pericolo che sempre più colpisce anche i piccoli centri abitati. Durante la serata, la cui idea è nata in seguito alla promozione della "Campagna per la sicurezza degli anziani" da parte del Ministero degli Interni, il maresciallo di Fara Novarese Riccardo Tedeschi ha fornito diverse indicazioni pratiche su come riconoscere tali rischi prima che si verifichino e su come agire per prevenirli. I partecipanti all'evento, soprattutto anziani, hanno apprezzato molto la serata, che è stata anche un'occasione per percepire la vicinanza delle forze dell'ordine alle esigenze della popolazione.

PULIAMO IL NOSTRO AMBIENTE
27/9/2014

In concomitanza con l'evento promosso a livello nazionale "Puliamo il mondo", l'Amministrazione Comunale ha organizzato per sabato 27 settembre un pomeriggio di pulizia di alcune zone del paese aperto a tutti. Alle ore 14.30 una trentina di persone, un terzo dei quali bambini, si sono trovati presso la Tettoia di piazza Marconi e, attrezzati con guanti, ramazze, sacchi e qualche carretto e trattorino, a gruppi si sono diretti verso la stazione ferroviaria con relativo viale , la tangenziale e, i bimbi con i genitori, verso il Bosco dei Preti e i boschi vicino al Tiro a Piattello, meno pericolosi. Dopo circa due ore di pulizie in allegria, i partecipanti si sono ritrovati presso la tettoia per una meritata merenda. L'iniziativa, al primo anno di edizione, ha avuto un discreto successo e l'aspetto più significativo è stato sicuramente la partecipazione dei bambini, che hanno potuto sperimentare, per un giorno, che è possibile avere cura del proprio ambiente con un pochino di fatica, ma anche divertendosi in compagnia dei grandi e scoprendo insieme a loro la bellezza del luogo in cui si vive.

FESTEGGIAMENTI DI SANTA CROCE
14/9/2014

Quest'anno il programma è stato molto ricco, poiché i diversi tipi di intrattenimento, da musicale a culturale, sono stati dislocati in tre diversi punti: la Piazza Libertà, il Castello- Ricetto e il Pala Pro Loco (via Cav. Vittorio Veneto).

I festeggiamenti sono iniziati mercoledì 10 sera presso il Pala Pro Loco, con lo spettacolo dei "Legnanesi", dove giovedì e venerdì si sono svolti, rispettivamente, il tributo a Vasco Rossi con la "Rokketti Band" e agli 883 con "883nd", mentre in Chiesa Parrocchiale si è tenuto il tradizionale concerto della Schola Cantorum.
L'inizio ufficiale della festa è stato sabato 13 settembre, con l'arrivo in Chiesa Parrocchiale della fiaccola votiva dal santuario del Crocifisso di Boca (fiaccolata organizzata dal gruppo OFTAL), che quest'anno ha visto la partecipazione di numerosi bambini. Da lì si sono susseguiti poi tre giorni di festeggiamenti, fino alla sera del lunedì 15 settembre.
Le iniziative sono state molteplici:
- presso il Castello-Ricetto e in alcuni locali nei dintorni della piazza sono state allestite le mostre artistico culturali. Da segnalare le tre mostre dell'ASAC (presso la Biblioteca), associazione culturale che ha festeggiato i suoi quarant'anni di ininterrotta attività sul territorio, e la mostra del Carnevale Storico, che hanno lo scopo di valorizzare la cultura e la tradizione del paese e di farla incontrare anche a chi, pur vivendo a Carpignano o passando per la festa, non la conosce; poi la mostra del Comitato DNT, che ha voluto ripercorrere le peculiarità ambientali del paese, la mostra dell'Associazione Culturale " Gli amici di San Pietro", la mostra dell' Associazione Cacciatori, con lo scopo di presentare il valore di un'attività tanto diffusa nel territorio, infine le numerose mostre di artisti locali e, non da ultima, la mostra video-fotografica realizzata dai ragazzi dell' oratorio, che racconta la loro fervente attività degli ultimi anni. Tutti gli espositori si sono dichiarati soddisfatti della partecipazione alle proprie mostre, segno di una costante interesse verso le diverse attività artistico-culturali e di una fervida partecipazione alla festa.
- sempre in zona piazza - tettoia, la domenica pomeriggio, si è tenuto il tradizionale concerto della Banda Santa Cecilia e le premiazioni di due iniziative, di cui una, il " Concorso Balconi fioriti", promossa dal Comune, già al primo anno di edizione ha visto la presenza di una ventina di "gareggiatori", di cui i primi quattro classificati hanno ricevuto un premio in buoni da spendere presso negozi di floricultura del paese; poi si è svolta la presentazione del progetto " Abbiamo a cuore la vita", realizzato dai gruppi AVIS, AIDO e Alpini di Carpignano, promotore anche della cena di sabato 30 agosto, con la consegna del defibrillatore donato al Comune a favore della cittadinanza
- presso il Pala Pro Loco (è il primo anno che a Carpignano viene allestito un tendone a scopo gastronomico/musicale in occasione della festa patronale) si sono svolti eventi musicali, oltre alla ristorazione: da segnalare, oltre ai " Legnanesi" e ai tributi a Vasco, 883/Pezzali e Morandi, il concerto di musica swing al sabato sera e la serata " Carpignano che canta", durante la quale, in uno scenario "sanremesco" musicisti e amanti del canto carpignanesi si sono da soli o in gruppo in brani a scelta di vario genere, dal sacro al popolare, dal pop al rock, in una serata piacevole e divertente, in cui tutti i presenti tra il pubblico hanno potuto divertirsi a cantare insieme: tale serata ha avuto un grandissimo successo, complice il fatto che Carpignanesi di ogni età si sono messi in gioco con i propri talenti di cantanti, musicisti e attori per fare una serata piacevole, che ha contribuito a riunire la comunità del paese.
- tra le iniziative sportive, si segnalano le esibizioni di arti marziali in Piazza Libertà e i tornei di Tennis under 18 e " doppio giallo"presso il Campo, con la partecipazione di tanti giovani.
- infine segnalo il laboratorio narrativo-creativo " E' NATtO UN ANIMATtO", realizzato per i bambini presso la Biblioteca lunedì 15 settembre, con una folta affluenza di piccoli e qualche mamma.
La festa, così densa di proposte, è stata un vero successo per Carpignano ed un esempio che, mettendosi insieme, ciascuno secondo le proprie passioni, dall'arte, allo sport, fino alla musica, si può rendere il proprio paese un luogo di vita e di bellezza per i Carpignanesi e per i numerosi forestieri che nei giorni di Santa Croce sono passati."

GRAZIE
30/9/2014




CENA DEFIBRILLATORE
30/8/2014

Sabato 30 agosto 2014 presso la tettoia liberty di Carpignano Sesia si è svolta la Cena Benefica dal titolo " Abbiamo a cuore la vita", promossa dai gruppi AVIS e AIDO di Carpignano Sesia in collaborazione con gli Alpini.
Alla cena, a base di paniscia, polenta e tapulone, hanno partecipato circa duecento persone. Durante la serata i presidenti delle tre associazioni - Ruggero Mossotti (AVIS), Romina Tara (AIDO) e Fabio Bonassi (Alpini) hanno presentato lo scopo del progetto: raccogliere fondi per l'acquisto di defibrillatori da disporre presso punti strategici del paese e realizzare un corso di formazione e primo soccorso che coinvolga almeno una quarantina di persone.
Ad una prima presentazione del progetto alle diverse associazioni carpignanesi, svoltasi il 18 luglio, molti gruppi hanno aderito con entusiasmo, dimostrando interesse per la possibilità di collaborare per la sicurezza dei cittadini di Carpignano.
Dato il notevole successo della Cena Benefica, si pensa di riuscire sicuramente ad organizzare il corso di primo soccorso per i volontari e ad acquistare almeno due defibrillatori, uno dei quali già donabile al Comune durante la festa patronale di Santa Croce , ma si auspica di aumentare il numero degli strumenti nei mesi successivi.
Sono state numerose le donazioni di privati cittadini e gruppi: un ringraziamento speciale è rivolto al Tennis Club e all'associazione "Laghetto Avetto", che hanno regalato rispettivamente 1.500 e 2.000 euro all'AVIS, e ad un anonimo carpignanese, che ha donato 3000 euro all'AIDO.

DISPOSIZIONI URGENTI A TUTELA DELLA SALUTE DELLE PERSONE E ANIMALI 21/8/2014

GRANDE GARA BERETTA - FOSSA UNIVERSALE 50 PIATTELLI
3/8/2014

Nei giorni 1 - 2 - 3 agosto presso il Tiro a piattello di Carpignano si è svolta la " GRANDE GARA BERETTA - FOSSA UNIVERSALE 50 PIATTELLI", organizzata dall'A.S.D. Tiro a Volo - Carpignano Sesia con il patrocinio del Comune.
Promotori della manifestazione sono stati anche:
- Beretta Armi
- Armeria Sacchi - G.U.N. snc (Novara)
- RC Romagna Caccia cartucce.
Alla gara, di livello nazionale, hanno partecipato circa 70 tiratori, per la maggior parte provenienti da Piemonte e Lombardia. Le premiazioni si sono svolte domenica 3 agosto alle ore 18, alla presenza del sindaco Giuseppe Maio e dei consiglieri Giuseppe Tosi (sport) e Maria Grazia Bernascone (Istruzione).
A fine gara si è svolto lo spareggio tra i primi classificati delle categorie di Eccellenza, Prima, Seconda, Terza e delle qualifiche di Lady, Junior, Veterani, Master e Cacciatori.
Classifica finale con relativi premi:
1° Fucile Beretta A300 Outlander: ALASONATTI GIANPIERO - Cat. Eccellenza
2° Orologio M.E.C. offerto da Armeria Sacchi: ARATO ANGELO - Cat. Terza
3° Trofeo offerto dal Comune di Carpignano Sesia: TARTAGLIA CARLO - Cat. Veterano
4° Borsa Beretta: BONI VITTORIO - Cat. Seconda
5° Occhiali Beretta: MARCHETTO GEREMIA - Cat. Master
6° Maglietta Tiro a Volo Carpignano Sesia: LA PORTA ANTONIO - Cat. Terza.
Classifica Junior - foto 2 :
1. CASOLASCO MATTIA
2. PESCE ALESSANDRO
3. PESCE STEFANO
Il montepremi della gara ammontava a 4.000 Euro, di cui 1650 Euro, offerti dal TAV di Carpignano Sesia,e altro materiale, messo in palio dalle armerie Beretta e Romagna Caccia, sono stati assegnati ai primi classificati delle diverse categorie e qualifiche.
Sabato e domenica è stato presente sul campo il Camper Beretta con un proprio meccanico a disposizione per controllo gratuito dei fucili ed uno Stand Beretta - RC con fucili di vari modelli per prove sul campo.

L'articolo di Novara Oggi

Condividi


FESTA DI SANTA MARTA ALLA SCIMBLA
30/7/2014

Grande successo per la "FESTA DI SANTA MARTA ALLA SCIMBLA - GRIGLIATA SOTTO LE STELLE",svoltasi mercoledì 30 luglio presso il Parco Scimbla di Carpignano Sesia e organizzata dall'associazione "La Tona dal Lotu" in collaborazione con il Comune di Carpignano Sesia e con le seguenti associazioni carpignanesi:
- Gruppo Comunale di Protezione Civile
- Gruppo Alpini Carpignano Sesia
- Comitato DNT
- "Confraternita dello Zoccolone - Carnevale Storico Carpignanese"
- "I Trisdemente Fumosi".
L'idea della manifestazione è partita da due "moventi": da una parte la grigliata di santa Marta alla Scimbla è stata per decenni una tradizione che ha coinvolto, annualmente, generazioni di Carpignanesi, ma negli ultimi anni si andava perdendo; dall'altra il Parco Scimbla, dall'omonima fontana,si trova adiacente al corso del fiume Sesia ed è il bosco più vicino al paese, per questo tradizionalmente molto frequentato, soprattutto in primavera ed estate, dai Carpignanesi per merende, pic-nic e grigliate al fresco in compagnia e negli ultimi decenni è divenuto meta anche di tanti turisti domenicali provenienti dal Milanese. Nel tempo però il Parco è stato un po' trascurato e anche deturpato dalla poca cura di molti visitatori.
Si è deciso, allora, di unire le due motivazioni e di organizzare una manifestazione che coinvolgesse, con il patrocinio del Comune, diverse associazioni e, quindi, molta gente, al fine di contribuire in modo piacevole al risanamento della fontana Scimbla con l'istallazione di una pompa a stantuffo, previa analisi delle acque per verificarne la qualità. La cena ha avuto un ottimo esito, con la partecipazione di circa duecento persone di diverse età, per la maggior parte Carpignanesi, ma qualcuno anche proveniente da paesi limitrofi. Si pensa quindi, oltre che a realizzare gli scopi prefissati dalla manifestazione, di utilizzare il Parco per altri eventi e di ripetere ancora la bella esperienza.

La festa sui giornali:
- Corriere di Novara
- Novara Oggi

Condividi